19Feb/19

Debora Rasio: intervento ad Arezzo del 2 febbraio

Ecco l’intervento della Dottoressa Debora Rasio, oncologa e nutrizionista, tenuto in occasione del convegno organizzato dai genitori di Arezzo presso l’Auditorium Pieraccini il 2 Febbraio dal titolo ‘Educazione alimentare e salute delle generazioni future’. La conferenza del comitato dei genitori di Arezzo è stato un bellissimo segno di civiltà e di confronto costruttivo tra esperti di alimentazione ed educazione alimentare e i genitori. Un’occasione straordinaria dove sono emersi tanti punti di vista diversi, informazioni scientifiche, buone pratiche, proposte e stimoli per ampliare la competenza e il know how su un tema così delicato che ci riguarda tutti, l’alimentazione a casa e a scuola come prevenzione e benessere per la collettività. Continue reading

18Feb/19

Ridurre gli sprechi alimentari si può: il caso Costa Crociere

Si possono ridurre gli sprechi alimentari nella ristorazione? Nelle mense scolastiche non abbiamo ancora trovato realtà virtuose che abbiano applicato in pieno le linee guida del Ministero della Salute contro lo spreco. Tuttavia esiste un caso di studio molto interessante nel settore del turismo che ha l’ambizioso obiettivo di ridurre il 50% degli sprechi alimentari entro il 2020, con dieci anni di anticipo rispetto all’Agenda 2030. Si tratta del progetto 4GOODFOOD  di Costa Crociere che a distanza di un anno dal suo avvio registra già dei risultati importanti:
•  35% di scarti in meno
•  circa 100.000 pasti donati
•  50 orti realizzati in Mozambico (12), Sud Africa (14) e Tanzania (24)
Ne parliamo perché è un esempio di come una realtà che produce 54 milioni di pasti all’anno abbia trovato benefici in un’iniziativa volta a ridurre gli sprechi alimentari diventando paladina della sostenibilità all’interno del suo mercato di riferimento. Continue reading

16Feb/19

Bergamo: conferenza ‘Mangio a scuola’

Il 21 febbraio alle 20.30 si terrà presso l’Auditorium Scuola Codussi di Bergamo un convegno dal titolo ‘Mangio a scuola’. Il tema del confronto è la qualità del servizio di ristorazione scolastica della città all’interno della cornice nazionale. Parteciperanno all’incontro l’Assessore all’istruzione Loredana Poli, per l’ATS di Bergamo Lucia Antonioli e Marina Messina dell’Ufficio Controllo Qualità del Comune di Bergamo. Anche Foodinsider è stato invitato alla conferenza come relatore per portare il punto di vista di un osservatorio che ha mappato la realtà italiana delle mense scolastiche attraverso un panel rappresentativo del nostro Paese. Parleremo del contesto attuale della ristorazione scolastica in Italia mettendo a confronto la qualità dei menu che abbiamo analizzato, i cambiamenti in atto e i driver che rendono una mensa buona, sana e sostenibile.

 

15Feb/19

L’orto: il potere delle piante a scuola

L’orto è sempre un’esperienza straordinaria per i bambini: si sporcano le mani con la terra, scavano, seminano, bagnano, curano, fino al momento in cui dal seme spunta la piantina che cresce e restituisce i frutti come per ricambiare le cure ricevute dai bimbi. E’ un’esperienza straordinaria anche per gli insegnanti che assistono all’entusiasmo e raccolgono i frutti del loro lavoro nel vedere gli alunni curiosi, attenti, capaci di sorprendersi e scoprire aspetti inattesi del ciclo della vita delle piante. Il più grande insegnante che ha fatto dell’orto la sua bandiera è Stephen Ritz autore di ‘The power of plants’. Stephen è un insegnante di scienze in una delle scuole del Bronx,  dove tiene le classi ‘differenziali’, quelle che negli Stati Uniti raccolgono i ragazzi più in difficoltà. Stephen Ritz nella sua genialità le ha provate tutte per interessare e motivare gli studenti ad osservare e studiare la magia della vita. A scuola ha portato di tutto dai pesci nell’acquario al serpente, finché quest’ultimo è scappato e la scuola è rimasta chiusa fino al suo ritrovamento. Dopo questo fatto il professore di scienze ha virato verso l’orto. Continue reading

11Feb/19

Mense e pasto da casa, se ne parla a Civitanova Marche

Il pasto da casa, la mensa autogestita dai genitori, bambini che escono alle 12.30 e rientrano a scuola alle 14.30. Perché in alcuni Comuni la mensa scolastica non è più supporto ma  ostacolo per le famiglie? Quali sono le ragioni che rompono un’alleanza tra i genitori e le istituzioni intorno al pasto a scuola? Quali sono le realtà dove l’alleanza tiene e perché. Ne parliamo il 22 in un incontro rivolto ai genitori organizzato a Civitanova Marche  dal titolo ‘Pasto da casa, realtà a confronto’ insieme a relatori come Giorgio Vecchione, avvocato  di Torino che ha avviato il percorso legale che consente oggi di consumare a scuola il pasto da casa in alternativa alla mensa, Riccardo Agresti il Dirigente scolastico di Ladispoli  che ha trovato il modo per mettere i bambini nelle condizioni migliori per consumare il pasto da casa, Valeria Venturini mamma di Milano, che riporterà la sua esperienza legale che le permette ora di mangiare in mensa con il pasto da casa, e Sara Pantalone dell’Osservatorio Mense Abruzzo.

05Feb/19

Giornata mondiale contro lo spreco: in mensa che si fa?

A livello mondiale buttiamo via ogni anno 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che corrisponde ad un terzo di quello prodotto; nelle mense scolastiche facciamo lo stesso mantenendo una proporzione uguale, che è pari al 29,5% di cibo scartato. E allora che fare? Prima di pensare a rimettere in circolo il cibo avanzato bisogna provare ad evitarlo.
All’interno del nostro test sui menu sostenibili, che stiamo testando online, la gestione degli scarti è un punto focale, non tanto per come vengono rimessi in circolo, ma per come vengono evitati. Ecco perché abbiamo domande sulle condizioni a favore del consumo, sull’educazione al gusto e poi nello specifico sulla riduzione degli scarti e rifiuti. Continue reading

03Feb/19

Foodinsider dalla parte dei bambini di Arezzo


L’intervento di Foodinsider alla conferenza di Arezzo del 2 febbraio, a parte un’introduzione sul contesto attuale delle mense italiane, ha voluto portare il confronto con realtà di ristorazione scolastica che rappresentano delle best practice. Questo perché attraverso i modelli virtuosi si possono comprendere quali sono gli aspetti fondamentali che caratterizzano le mense migliori e dal confronto trovare la forza e la volontà di cambiare. Il cambiamento è un percorso difficile, pieno di ostacoli ma necessario se si vuole raggiungere dei risultati che portano valore a tutta la comunità.
Di seguito riportiamo la sintesi del nostro intervento. Continue reading

02Feb/19

Arezzo genitori promotori di educazione e civiltà

La conferenza del comitato dei genitori di Arezzo è stato un bellissimo segno di civiltà e di confronto costruttivo tra tutti gli stakeholders della ristorazione scolastica, tranne uno, il Comune. Peccato perché è stato un’occasione straordinaria dove sono emersi tanti punti di vista diversi, informazioni scientifiche, buone pratiche, proposte e stimoli per ampliare la competenza e il know how su un tema così delicato che ci riguarda tutti, l’alimentazione a casa e a scuola come prevenzione e benessere per la collettività. Continue reading

31Gen/19

Arezzo 2 febbraio: conferenza dei genitori su salute e mensa

Ad Arezzo il comitato genitori ha organizzato una conferenza dal titolo ‘Educazione alimentare e salute delle generazioni future, buone pratiche e orizzonti sostenibili dove si parlerà di alimentazione in età infantile, ma anche di scelte alimentari sostenibili, gusto, qualità degli alimenti, applicazione del Green Public Procurement e di mense virtuose. Un momento di confronto voluto dai genitori per affrontare il tema della mensa in tutta la sua complessità a partire dalla salute dei bambini e dell’ambiente senza perdere di vista il tessuto sociale ed economico del territorio e il valore della partecipazione dei genitori. La mensa vista non più come oggetto di contesa e conflitto sociale, o come una mera questione di costi, ma come opportunità per creare valore per il territorio e per la collettività. Di questo si parlerà il 2 febbraio presso l’Auditorium dell’Ospedale San Donato di Arezzo dalle ore 15.00 dove è in programma l’intervento di un nutrito numero relatori tra i quali anche due membri di Foodinsider che affronteranno il tema della mensa scolastica portando il confronto con le esperienze più significative in Italia. Continue reading

18Gen/19

Cremona: cucina, cuochi, menu eccellenti, un mix che crea consenso e fama

La trasmissione di Uno Mattina  di Rai1, giovedì 17 gennaio ha realizzato un servizio all’interno della mensa scolastica di Cremona, la migliore mensa d’Italia secondo il Rating di Foodinsider. Perché la mensa in questa città funziona e piace, con un gradimento che nelle scuole materne supera il 90%, si comprende dal numero dei cuochi (40) delle cucine (32) e da un sistema di gestione del Comune che mira ad una mensa che sia buona al gusto ma anche equilibrata e sana. Un modello di mensa che utilizza cuochi dipendenti del Comune e il supporto di un’azienda di ristorazione collettiva, la Camst, che lavora in piena sintonia con l’Amministrazione.

L’abbinata vincente è quella tra la nutrizionista, Silvia Bardelli, e i cuochi, la cui competenza gastronomica si aggancia ad una cultura alimentare che conosce e sfrutta le proprietà dei cibi. Ecco perché nei menu si trovano piatti come ‘risotto giallo al pesto di zucchine e pistacchi’, ‘pasta di sugo salvia e castagne’, polpette di legumi e quinoa’, rombo di miglio al forno e crema di ceci’. Piatti inusuali per una mensa, ma dietro ai quali c’è un’idea di salute che parte dal cibo offerto a scuola, insieme ad un’educazione al gusto e al piacere di ingredienti che sostengono al meglio la crescita dei bambini.

L’eccellenza raggiunta dalla mensa scolastica di Cremona è il risultato prima di tutto di una volontà politica che crede nell’importanza e valore (anche politico) del servizio  di ristorazione scolastica che ha saputo governare attraverso un team di tutto rispetto.Credere e lavorare bene per sviluppare un servizio scolastico di qualità  ha i suoi vantaggi, non solo per i bambini. Lo dimostra la fama che si è conquistata Cremona che si è fatta conoscere sia in Italia che all’estero per la straordinaria qualità dei suoi menu scolastici. Una responsabilità della vicesindaco Maura Ruggeri il cui merito viene premiato anche dalla consueta ‘pagella‘ dei giornalisti a fine mandato che riconosce il valore dell’eccellenza delle mense scolastiche di Cremona ‘E’ quella la medaglia che la Ruggeri  si è appuntata sul petto nel 2018‘, come cita il giornale La Provincia in un articolo del 29 dicembre 2018, e che probabilmente le varrà un secondo mandato..