A marzo è stato nominato il nuovo Presidente di Qualità e Servizi, la società partecipata che offre il servizio di ristorazione scolastica per i 3 Comuni di Sesto Fiorentino Campi Bisenzio e Signa. Il nuovo Amministratore, Antonio Ciappi, è un fiorentino che da quarant’anni lavora nella ristorazione collettiva e dal 2003 è direttore operativo di SIAF Spa, l’azienda mista che fornisce pasti per la refezione scolastica del Comune di Bagno a Ripoli.

Antonio Ciappi lavorerà part-time per Qualità & Servizi e il resto del tempo rimane legato alla sua posizione a Bagno a Ripoli, realtà nella quale opera da anni con un modello di mensa che premia la qualità delle materie prime a km0. Il sogno di Antonio Ciappi, è quello di estendere e sviluppare la cintura intorno a Firenze di aziende agricole che crescano grazie alla domanda di prodotti di qualità per la mensa scolastica. Obiettivo che ha già realizzato, in piccola scala, nel comune in cui lavora da 15 anni, dove i bambini hanno il privilegio di mangiare anche pesce fresco del Tirreno. Il primo cambio che si vedrà in mensa, ha annunciato Ciappi, sarà con le uova: basta frittata spongeBob fatta con prodotti pastorizzati, piuttosto si arriverà a rompere 11.000 uova dal personale di cucina per fare una ‘frittata vera’ e far gustare ai bambini una ricetta fatta con ingredienti freschi.

A un mese dall’insediamento del nuovo Amministratore nella società partecipata, viene emanata una nota dai sindaci dei Comuni di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Signa che sono anche soci di Qualità&Servizi SpA, sulle indagini in corso che riguardano proprio l’azienda che fornisce la mensa alle scuole scolastiche dei 3 Comuni. Le indagini, fino a ieri riservate, hanno impegnato la Guardia di Finanza in numerosi controlli sull’operato e sulla posizione di alcune persone e hanno portato ad emettere tre avvisi di garanzia per abuso di ufficio e concorso in abuso di ufficio nei confronti dell’ex amministratore unico, del commercialista e della direttrice.

Questa vicenda”, afferma la nota dei sindaci, ” non va ad inficiare in alcun modo l’attività di Q&S che, anche in seguito al recente rinnovo degli organi di vertice giunti a scadenza naturale, continuerà ad erogare i propri servizi confermando l’impegno per il miglioramento costante della qualità dei pasti nelle mense scolastiche del nostro territorio”.