A causa di ‘un intoppo burocratico’ come afferma l’Assessore alla Scuola del Comune di Napoli Annamaria Palmieri in una nota ai dirigenti scolastici, la mensa scolastica nelle scuole della Municipalità 1 è sospesa da oggi, giorno di rientro dalle vacanze natalizie, fino a data da definirsi. Quindi negli istituti scolastici di Chiaia, San Ferdinando e Posillipo la mensa è sospesa, ma non butta bene neanche nelle scuole della Municipalità 2 dove la ditta fornitrice del servizio di ristorazione scolastica fornirà una ‘mensa fredda .

Da una parte i panini della mensa nella Municipalità 2 e dall’altra quelli dei genitori con il ‘pasto da casa’ nella Municipalità 1, questo il quadro che sembra profilarsi a Napoli in questi giorni e che crea una certa tensione.

I genitori della Municipalità 1 invocano il pasto da casa per evitare di perdere ore di scuola ai figli e complicarsi la vita mentre sono al lavoro, mentre i dirigenti fanno resistenza a questa soluzione, anche all’interno della Municipalità 2 dove non hanno approvato la ‘mensa fredda’. A dare sostegno ai genitori interviene il Presidente della Municipalità 1 De Giovanni che invita i Dirigenti scolastici a garantire il tempo prolungato favorendo la possibilità per i genitori di portare il pasto da casa in sostituzione dei pasti forniti dal servizio mensa la cui sospensione rischia di configurare un’interruzione di un pubblico servizio.

Oggi è prevista una riunione, convocata con urgenza, della Commissione Scuola che dovrà dibattere temi che coinvolgono una parte della città di Napoli, ma che sono argomenti oggetto di discussione in tutta Italia.