Il pasto da casa, la mensa autogestita dai genitori, bambini che escono alle 12.30 e rientrano a scuola alle 14.30. Perché in alcuni Comuni la mensa scolastica non è più supporto ma  ostacolo per le famiglie? Quali sono le ragioni che rompono un’alleanza tra i genitori e le istituzioni intorno al pasto a scuola? Quali sono le realtà dove l’alleanza tiene e perché. Ne parliamo il 22 in un incontro rivolto ai genitori organizzato a Civitanova Marche  dal titolo ‘Pasto da casa, realtà a confronto’ insieme a relatori come Giorgio Vecchione, avvocato  di Torino che ha avviato il percorso legale che consente oggi di consumare a scuola il pasto da casa in alternativa alla mensa, Riccardo Agresti il Dirigente scolastico di Ladispoli  che ha trovato il modo per mettere i bambini nelle condizioni migliori per consumare il pasto da casa, Valeria Venturini mamma di Milano, che riporterà la sua esperienza legale che le permette ora di mangiare in mensa con il pasto da casa, e Sara Pantalone dell’Osservatorio Mense Abruzzo.