La mensa che vorremmo è un manifesto che sintetizza i punti chiave di una mensa ambita dai genitori per i propri figli.

La mensa che vorremmo è:mensa_che_vorremmo
1. basata su un’alimentazione sana ed equilibrata che recepisce le linee guida dell’OMS e anche il Codice Europeo Anticancro in una logica di salute e prevenzione ed elimina qualsiasi alimento potenzialmente rischioso;
2. bio-sostenibile, sensibile all’ambiente e al territorio circostante che favorisce nello sviluppo di prodotti biologici certificati o prodotti tipici;
3. trasparente nella gestione e disinteressata agli utili da reinvestire in iniziative a favore dei bambini;
4. attenta e sensibile ai bambini con dieta speciale (celiaci, allergici, intolleranti, ecc.) affinché non sentano discriminati rispetto ai loro compagni;
5. educativa, che sia accompagnata da progetti di educazione alimentare per i bambini e per le famiglie;
6. dinamica, con menu che variano di frequente e un servizio che, se cambia, è per recepire miglioramenti;
7. alleata del territorio il quale si organizza e si sviluppa per produrre prodotti di qualità per la mensa scolastica. Una mensa che sia motore per lo sviluppo dell’economia del territorio.

L’idea di mensa che abbiamo in mente non è una semplice refezione scolastica, ma ruota attorno quegli elementi che il cibo contiene e rappresenta: il valore nutrizionale, la relazione tra le persone e il territorio, il sapere e il saper fare che rendono gli alimenti graditi, da provare e gustare.