Di seguito mettiamo a disposizione link a documenti o riferimenti bibliografici a testi e viedo che contribuiscono a comprendere la relazione tra alimentazione e prevenzione di patologie tumorali.

valter_longo_dieta della longevità

LA DIETA DELLA LONGEVITA’
Valter Longo, biochimico italiano
è diventato una famosa star negli Usa, celebrato come “guru della longevità” dal Time. Longo è arrivato negli States a 16 anni come chitarrista rock in cerca di fortuna, ma si è espresso meglio come ricercatore dell’elisir di lunga vita.  La dieta, frutto di anni di ricerca è illustrata punto per punto nelle 300 pagine de ‘La Dieta della longevità’ (Vallardi Editore).

Classe 1967, nato a Genova e cresciuto fra Liguria e Calabria – “2 regioni le cui cucine sono tra le più buone e sane del mondo”, come scrive nella premessa .

Ecco un video di 18 minuti dove Valer Longo spiega i fondamenti della sua ricerca su cui si basa la dieta della longevità

 

cibo_uomoIL CIBO DELL’UOMO
La via della salute tra conoscenza scientifica e antiche saggezze
Franco Berrino Edizione Franco Angeli
Un libro scorrevole e un percorso di conoscenza verso il cibo per comprendere cosa mangiamo oggi e quante false credenze dobbiamo sfatare per intraprendere scelte che aiutano a preservare la nostra salute. Importante, per i malati di tumori, i consigli  della dieta adiuvante, che si sintetizza in qualche indicazione specifica: tenere bassa la glicemia (evitare farine raffinate, pane bianco, dolciumi, patate, riso bianco, fiocchi di mais e la frutta zuccherina, lo zucchero e lo sciroppo di glucosio e fruttosio), tenere bassa l’insulina evitando i cibi ad alto indice glicemico (come sopra) ‘meglio evitare il latte (anche scremato)’ e gli zuccheri, tenere bassi i fattori di crescita ‘quindi evitare il latte ed evitare i cibi molto ricchi di proteine soprattutto animali'; tenere bassi i livelli d’infiammazione favoriti da tutti i cibi animali eccetto il pesce, ma anche lo zucchero e tutti i cibi ad alto indice glicemico. Hanno azione anti-infiammatoria i cereali integrali e quelli che contengono grassi omega-3 (semi di lino, soia, erbe selvatiche), cipolle, mele, verdure (tranne le solanacee come pomodori, melanzane e peperoni). Inoltre è prudente evitare cibi ricchi di poliamine che sono necessari per la proliferazione cellulare come agrumi, pomodori, melanzane, peperoni, banane, kiwi, frutti tropicali.

Un video di un’intervista al dott.Berrino sulla relazione tra cibo e tumori (48 minuti)

 

villarini3PREVENIRE I TUMORI MANGIANDO CON GUSTO
Anna Villarini, Giuseppe Allegro, Sperling & Kupfer  Milano 2009. Un libri ricchissimo di riferimenti scientifici, ispirato al Progetto Diana, coordinato dal prof. Franco Berrini dell’Istituto Tumori di Milano. La competenza e la capacità espositiva dell’autrice sono note e ampiamente riconosciute. Qualche limite per le ricette, gustose e interessanti, ma con troppi oli riscaldati.

 

anticancroANTICANCRO
Prevenire e combattere i tumori con le nostre difese naturali.
Servan-Schreiber David, Sperling & Kupfer  (collana Equilibri), Milano 2008
David Servan-Schreiber era un giovane ricercatore  con un brillante futuro nelle neuroscienze quando scoprì di avere un cancro al cervello. Da questo momento è iniziata la sua fase di ricerca scientifica e approfondimento per cercare cosa accomuna le persone che sopravvivono a questa malattia. Dopo quindici anni, in cui ha lottato e vinto il cancro, ha deciso di raccontare la sua esperienza: come si è curato e le conoscenze che ha accumulato parlando con oncologi e ricercatori di tutto il mondo. In parte racconto personale, in parte piano di prevenzione, il volume è un viaggio verso una vita più sana che offre una nuova visione della biologia del tumore e lancia un messaggio forte: per lottare contro questa malattia occorre fare appello anche alla nostre difese naturali.
Un libro che consigliamo di leggere, utile sul piano scientifico, appassionante ma anche molto umano!

 

alimentazione_anticancro
L’ALIMENTAZIONE ANTI-CANCRO
Richard Béliveau, Denis Gingras
Cibi che aiutano a prevenire e curare i tumori

Secondo recentissimi studi pomodori, broccoli e frutti di bosco e altri alimenti – elencati in questo documentatissimo volume, completamente illustrato a colori – riducono il rischio di cancro. Non solo: a volte contribuiscono persino alla guarigione, rafforzando esponenzialmente l’effetto di chemio e radioterapia, nonché aiutando a prevenire o debellare il cancro in una fase precoce.