Dal 2016 il Fisco consente di detrarre nella dichiarazione dei redditi quanto pagato nell’anno 2015 per la mensa scolastica dei figli frequentanti la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria entro un tetto massimo annuale di euro 400 per ogni alunno. Il tutto per effetto della nuova lettera e-bis) dell’articolo 15 del TUIR introdotta con la legge n. 107 del 2015.

Sarà necessario dotarsi dell’attestazione del pagamento per ANNO SOLARE 2015 che va richiesta al fornitore del servizio mensa scolastica. A Milano, per esempio,
è possibile farlo scaricando e compilando il modulo che  si trova al link
http://www.milanoristorazione.it/moduli e inviarlo con il sistema di ticketing accessibile a questo indirizzo:

A Venezia, invece, la ricevuta della spesa potrà essere scaricata, a partire da inizio
aprile, direttamente dall’interessato utilizzando il sistema informatizzato “buoni pasto”.