Nell’ottobre del 2014 l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha presentato la quarta edizione del Codice Europeo contro il Cancro che ha l’obiettivo di promuovere comportamenti e stili di vita corretti per un’efficace prevenzione dei tumori.
Il Codice  propone dodici regole di comportamento che, se seguite con regolarità, permettono di limitare il rischio di ammalarsi di cancro.
Il dottor Franco Berrino, che fa parte del team di specialisti dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha presentato le 12 regole del Codice Europeo anticancro in un incontro tenutosi presso “Campus Cascina Rosa” della Fondazione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori Milano del quale riportivamo il video. Dura poco più di mezz’ora, che è utile impiegare per comprendere i rischi a cui siamo esposti e quali precauzioni prendere.

Di seguito riportiamo una sintesi delle 12 raccomandazioni il cui testo tradotto è disponibile sul sito dell’Istituto dei tumori di Milano.
Qui sotto la versione interattiva (da lanciare cliccando sul bottone) con brevi approfondimenti.

I punti chiave delle 12 Raccomandazioni

1. Non fumare

2. Evitare il fumo passivo

3. Mantenere il giusto peso corporeo

4. Fare quotidianamente attività fisica

5. Seguire un’alimentazione sana: a base di cereali integrali, legumi, verdura e frutta, limitare i cibi ad alto contenuto calorico (ricchi di zuccheri o grassi), le carni rosse e conservate ed evitare le bevande zuccherate

6. Limitare il consumo di alcolici

7. Evitare l’eccessiva esposizione ai raggi solari, soprattutto nei bambini, e l’uso di lampade abbronzanti

8. Proteggersi da eventuali sostanze cancerogene nei luoghi di lavoro seguendo le istruzioni di sicurezza previste

9. Nella propria abitazione controllare di non essere esposti a elevati livelli di radon naturale

10. Per le donne: allattare al seno riduce il rischio di cancro al seno e all’ovaio, mentre è bene limitare l’uso della terapia ormonale sostitutiva che può aumentare il rischio di ammalarsi di alcuni tumori

11. È importante che i neonati siano vaccinati contro l’epatite B e le bambine anche contro il Papillomavirus umano

12. Partecipare ai programmi di screening per i tumori di colon, seno e utero