07Set/18

Mensa incerta tra pasto da casa e ricorsi al Tar delle aziende

Sale l’incertezza intorno alla ristorazione scolastica, tra fuga dalla mensa e ricorsi al Tar.
A Torino Camst ha fatto ricorso per l’esclusione dal bando assegnato a luglio, per cui fino a marzo è stato prorogato il contratto ai vecchi concessionari (Camst, Eutourist e Ladisa), poi si vedrà. Ma intanto la disaffezione verso la ristorazione scolastica torinese è confermata dai numeri degli iscritti che è in calo anche quest’anno, tanto da ipotizzare che alle medie si estinguerà la mensa come ha affermato l’Assessore Federica Patti. E’ facile immaginare che questo risultato sia dovuto anche all’effetto della nuova gara d’appalto, vinta al massimo ribasso (€ 3.99) che non ha convinto le famiglie a cui spetta a pagare sempre la stessa tariffa.
Ma l’incertezza tocca anche Pescara dove la Cir Food impugna la risoluzione del contratto che il Comune ha voluto dopo l’intossicazione di 500 bambini, 200 dei quali sono finiti in ospedale. L’Ufficio Stampa del Comune di Pescara risponde risentito dichiarando che “Più che stare vicino alle famiglie, sin dall’inizio la Cirfood ha cercato di deresponsabilizzarsi, scaricando sull’acqua la colpa delle tossinfezioni registrate in giugno in bambini appartenenti a più scuole cittadine, con accuse senza fondamento, smentite anche dalla comunità medico-scientifica, che hanno solo contribuito a generare ulteriori allarmismi in soggetti già così provati dalle intossicazioni dei propri piccoli…”

Continue reading

04Set/18

22 settembre SALONE DEL GUSTO: si parla di mense scolastiche


Torino, Lingotto Fiere, 22 settembre ore 15.30

Mense nelle scuole: buone pratiche e stato dell’arte

In occasione del Salone del Gusto anche quest’anno Slow Food affronta il tema delle mense scolastiche all’interno dei Forum tematici. Ci saremo anche noi con Francesca Rocchi, (membro del comitato scientifico di Foodinsider per Slow Food Italia) in qualità di moderatore degli interventi. Come Foodinsider saremo presenti con diversi membri del nostro Comitato Scientifico con i quali stiamo ultimando le

Linee di buon senso

che sono una raccolta di ‘consigli pratici’, estrapolati dall’esperienza dei migliori modelli di mensa scolastica esistenti, che vogliono guidare verso un cambiamento possibile. Avremo modo di farne accenno durante il forum per spiegare gli obiettivi di questo lavoro che raccoglie l’esperienza di professionisti di alto profilo che hanno lavorato al meglio per la ristorazione collettiva costruendo best practice riconosciute anche a livello europeo, ma di cui si parla poco. Foodinsider, invece le scova, le valorizza e le diffonde affinché questi modelli ritornino ad essere un punto di riferimento per i Comuni e per chi lavora nella ristorazione collettiva e un vanto per l’economia e la cultura italiana. Le Linee di buon senso, che pubblicheremo entro settembre, vogliono sollecitare e guidare il cambiamento usando due leve: la competenza e la reputazione. Per chi fosse interessato ad incontrarci presso il Salone del Gusto, ci scriva a info@foodinsider.it, faremo il possibile per aprirci al confronto su questo tema.

Continue reading

03Set/18

PASTO da CASA: OK anche del Consiglio di Stato

Sentenza storica del Consiglio di Stato (Sentenza  n. 5156/18) che annulla la delibera del Comune di Benevento che voleva rendere obbligatorio per tutti gli alunni delle scuole materne ed elementari il servizio di ristorazione scolastica. Si tratta di una sentenza che avrà respiro di carattere NAZIONALE, sostiene l’avvocato Giorgio Vecchione perché mette un ‘sigillo sulla legittima esercitabilità del diritto al ‘pasto da casa’ in alternativa al servizio di refezione scolastica comunale.’  Una sentenza che spariglia le carte proprio a pochi giorni dall’avvio della scuola e quindi del servizio mensa, dopo che si sono chiuse gare d’appalto e siglati accordi tra Comuni e fornitori sulla base di un certo numero di pasti da fornire che probablimente non saranno più tali a fronte di questa nuova orientamento giuridico. E’ facile immaginare come quelle realtà dove i genitori sono sul piede di guerra a causa di una mensa non di qualità o troppo onerosa, potrebbero considerare questa sentenza come un’opportunità per aprire nuovi scenari del ‘pasto fai da te’, mentre dove fino ad ora si è lavorato bene con piena soddisfazione dell’utenza è facile immaginare che non si avranno grandi sorprese.

Continue reading

01Set/18

Vandana Shiva, Manifesto food for health

Vandana Shiva è una scienziata oltre che un’appassionata scrittrice, che si batte da anni per la tutela della diversità biologica e contro gli ogm. Ecco il suo intervento video in occasione della presentazione del Manifesto Food for Health, Cibo per la Salute.

*Attivare i sottotitoli in italiano nelle impostazioni del video*

Ogni malattia cronica può essere ricondotta alle sostanze tossiche e alle carenze nutrizionali provocate dall’assunzione di cibo privo di nutrienti. Abbiamo vissuto in un’illusione, creata attraverso il controllo della scienza, dei mezzi di informazione, delle nostre stesse vite, che ci ha fatto credere che la produzione di “cibo-merce” nelle mani dell’agribusiness e del “Cartello dei Veleni” fosse una cosa positiva per la nostra alimentazione.Ora sappiamo che quello non é cibo, ma un meccanismo creatore di malattie Continue reading

28Ago/18

Partecipazione: commissioni mensa, comitati e alieni

A breve riparte la scuola e si costituiranno le nuove Commissioni Mensa che rappresentano l’organo istituzionale attraverso il quale i genitori entrano nel merito del servizio, svolgendo attività di controllo e di promozione di azioni di educazione alimentare all’interno delle proprie scuole. E’ una forma di ‘partecipazione’ che può incidere sulla qualità del servizio se c’è disponibilità da parte dell’Amministrazione ad aprirsi ad un dialogo. In Italia ci sono modalità diverse di ‘partecipazione’ che dipendono proprio dalla politica dei Comuni e dalla capacità dei genitori di entrare in relazione con i vari ‘attori’ e ‘registi’ della mensa scolastica.

Continue reading

27Ago/18

Pescara: i genitori tra cucina interna e il pasto da casa

Dopo la tossinfezione che ha colpito 500 bambini a Pescara, 200 dei quali sono stati ricoverati in ospedale, i genitori si sono organizzati in un comitato ‘noi a mensa a Pescara‘ e stanno valutando varie strade per garantire un pasto sano a scuola ai propri figli.

I genitori hanno chiesto all’Amministrazione di ritornare alle cucine interne alle scuole, che ritengono essere la condizione ottimale per garantire un pasto buono e sano per i propri figli. In assenza di tali condizioni il Comitato noi a mensa sta pensando seriamente ad un piano B, vale a dire il pasto da casa. Continue reading

09Ago/18

Parigi, Eating City: i giovani di tutto il mondo discutono di food policy

Eating City Summer Campus è qualcosa di difficile da spiegare, perché non c’è nulla di simile al mondo: non è un evento accademico, né un workshop di professionisti, ma è un’esperienza ricca e piena di potenzialità per i futuri food influencer e i futuri decisori della food policy. Durante i 10 giorni del Campus vengono presentati e discussi temi  legati al cibo e al sistema alimentare attraverso conferenze, workshop e incontri con esperti. Si studiano i sistemi alimentari sostenibili con la consapevolezza che soluzioni veramente rispettose dell’ambiente tengono conto non solo della biodiversità, del suolo e dell’acqua, ma anche della gente, della cultura e dell’economia e del benessere del territorio.

Continue reading

27Giu/18

La verità nascosta: storia della ristorazione scolastica interpretata dai bilanci

Maurizio Mariani è un economista che si occupa di ristorazione collettiva da 25 anni, ha fondato 15 anni fa un consorzio per la ricerca che si chiama Risteco, all’interno del quale è nato un progetto Eating City dove si studiano i flussi agro-alimentari che ricadono sulle città con un focus particolare sulla ristorazione collettiva. Negli ultimi 14 anni all’interno di Eating City è stato creato un osservatorio che ogni anno studia i bilanci delle principali imprese di ristorazione collettiva sia italiana che internazionale. Questo studio permette di capire cosa è successo e come è evoluta la ristorazione collettiva negli ultimi due decenni, interpretando i numeri registrati nei bilanci delle aziende che reggono questo mercato. La verità nascosta emerge dai dati dei bilanci e spiega le ragioni per cui si è arrivati a ridurre la forza  lavoro, chiudere le cucine, fornire pasti veicolati in mensa, privilegiando cibo processato.

Prima parte 11 minuti: i numeri della ristorazione collettiva dal 1996 al 2016

Continue reading

15Giu/18

Foodinsider: intervista al tg3 nazionale


Al tg3 giovedì 14 giugno si è parlato del 3° Rating dei menu scolastici. Tre minuti per presentare i dati salienti dell’indagine e rispondere all’intervista della conduttrice del TG. Un tempo minimo per dire su cosa bisognerebbe indirizzare il cambiamento delle mense scolastiche: più controlli, la formazione dei cuochi e degli insegnanti, l’educazione alimentare a scuola, il legame con il territorio, il biologico e la partecipazione dei genitori.

Continue reading