mensakmzero_d0Il prossimo bando per la mensa scolastica di Roma prevederà un menu sostenibile a ridotto impatto ambientale, con un pasto completamente vegano una volta a settimana. E’ quanto prevede la bozza delle nuove linee guida per il prossimo bando della mensa scolastica di Roma, già predisposta e annunciata il 16 novembre in una seduta congiunta delle commissioni capitoline Ambiente e Scuola.

I criteri del nuovo bando, che andrà in vigore nell’anno scolastico 2017, privilegeranno prodotti a km zero, biologici, biodinamici, Dop, Igp, equosolidali, e valuterà anche il grado di sostenibilità del packaging affinché la mensa di Roma sia capace di produrre solo rifiuti riciclabili.

L’obiettivo, spiega il consigliere M5S e presidente della commissione ambiente Daniele Diaco, è quello di assicurare una alimentazione completa e sana dal punto di vista nutrizionale, senza perdere l’occasione di usare la mensa come momento di educazione alimentare e formare cittadini consapevoli del fatto che i nostri consumi hanno un impatto significativo sul Pianeta. Quindi la carne, che non verrà assolutamente eliminata, sarà inserita in un menu più equilibrato, ricco di frutta, verdura e cereali di qualità.

Ad ascoltare la proposta e a sostenerla, i presidenti M5S delle due commissioni, Daniele Diaco (Ambiente) e Maria Teresa Zotta (Scuola), hanno invitato esperti del mondo della nutrizione, pediatri, ma anche promotori della alimentazione vegana, tra cui famosi chef  e blogger.