terremotoDopo il terremoto abbiamo cercato un modo per sostenere  le realtà economiche in difficoltà nelle Marche. Abbiamo ritenuto Slow Food la realtà che meglio può garantire il valore delle piccole economie delle zone terremotate attraverso le Condotte localiSiamo quindi entrati in contatto con Fabrizio Dellapiana, che tiene i rapporti con le Condotte, che ci ha messo a disposizione una lista di realtà produttive di valore da sostenere, a cui possiamo attingere per dare più valore al Natale.
La varietà delle aziende e la qualità dei prodotti possono comporre un ambito cesto natalizio, che sta, però, a noi costruire, attingendo direttamente dai vari produttori che forniscono vari prodotti: vini, miele, pappa reale, propoli, salumi, latticini, zafferano, mele, carni e salumi, fino alla birra d’alta quota.
La lista delle aziende è continuamente aggiornata sulla base delle disponibilità effettive riscontrate direttamente da Slow Food attraverso le proprie Condotte in loco.
Auspichiamo di riuscire a coinvolgere le aziende di ristorazione scolastica nell’approvvigionamento dei prodotti per la mensa. Noi, come redazione Foodinsider, daremo visibilità delle aziende di ristorazione collettiva che vorranno rifornirsi  dalle aziende colpite dal terremoto e ce ne daranno notizia tramite l’email mensescolastiche@foodinsider.it.

Ringraziamo Slow Food per essersi attivati in questo senso e tutti coloro che vorranno fare acquisti dalle aziende colpite dal terremoto.