Le iniziative di Foodinsider hanno una matrice comune: partire dal confronto, coniugare conoscenze diverse, allargare il punto di vista per dare suggestioni, strumenti e stimoli per innovare. In questa logica s’inserisce il Rating dei menu scolastici che è una classifica stilata ogni anno sulla base della compilazione di un questionario, menu a punti, sviluppato dall’ASL2 di Milano (oggi l’ATS Metropolitana di Milano lo utilizza per i comuni di Lodi e l’hinterland milanese) che è stato semplificato e pubblicato online sul sito FOODINSIDER.it.

Il menu a punti è un questionario progettato dalla dott.ssa Benedetta Chiavegatti e dalla dott.ssa Giovanetti Gisella dell’ASL2 di Milano (oggi ATS Milano Metropolitana), che viene utilizzato per comporre la classifica dei menu scolastici. Si tratta di uno strumento estremamente facile che permette di valutare l’equilibrio dei menu scolastici.
Con questo test è possibile capire la qualità del servizio di ristorazione servito nella propria scuola e metterlo a confronto con i servizi proposti da altri comuni.
Il questionario è uno strumento semplice e utile per comprendere le aree di miglioramento del menu: cosa ci deve essere e cosa è meglio ridurre affinché la dieta sia equilibrata e corretta dal punto di vista nutrizionale, considerando anche la qualità delle materie prime utilizzate per il pasto. Il questionario si basa su parametri definiti dalle Raccomandazioni dell’OMS, dalle Linee guida della ristorazione scolastica e dalle indicazioni del Green Public Procurement.

Cosa devi fare? devi rispondere alle domande del questionario linkato sotto in riferimento al menu scolastico invernale delle scuole primarie quindi tutte le risposte devono essere circoscritte a questo ambito. Non sono considerati i menu delle scuole materne o nidi e di conseguenza le strutture ad essi afferenti.

uno


Compila il questionario disponibile a questo link-> menu a punti


due

A fine questionario controlla il punteggio ottenuto cliccando sul link  che appare dopo l’ultima domanda.
Se il punteggio non compare fai un RELOAD della pagina, in questo modo dovrebbe comparire lo score.
Confronta il punteggio ottenuto con i giudizi che appaiono nella pagina conclusiva.

i

tre

Per inserire il menu nel Rating dei menu scolastici italiani invia il Pdf o il link al menu pubblicato online all’indirizzo info@foofinsider.it. Provvederemo a verificare i dati, a consolidare il risultato e ad inserire il menu nella classifica nazionale delle mense scolastiche. Presentazione della metrica del menu a punti 2020/21

Tabella di valutazione dei menu

Range di punteggi e relativi giudizi
Range di punteggi e relativi giudizi

Presentazione dei criteri del questionario e dei relativi punteggi.

PANEL
Il panel oggetto dell’analisi rappresenta circa il 30% della ristorazione scolastica nel nostro Paese, con un campione rappresentativo del nord, centro e sud Italia con Comuni che sono, o capoluoghi di provincia, o realtà di dimensioni significative che servono quotidianamente qualche migliaio di pasti sul territorio.

NOTA
L’indagine non assume valenza scientifica e non intende esprimere alcun giudizio rispetto alle prestazioni professionali espletate dalle società o degli enti locali  che erogano il servizio di refezione scolastica.

L’indagine mira a rilevare la frequenza, la qualità degli alimenti e l’impatto sull’ambiente dei menu offerti dalle mense scolastiche e lascia agli operatori sanitari la facoltà di esprimere osservazioni in merito.

Qualora gli enti o le società coinvolte ritenessero che l’esito del questionario non fosse corretto o che alcune risposte specifiche non corrispondessero alla realtà si procederà a verificare, su segnalazione degli interessati, l’errore e fare un’errata corrige, anche a posteriori della pubblicazione del rating.

I dati attingono da informazioni pubbliche messe a disposizione degli utenti da parte dei Comuni e reperibili all’interno dei menu scolastici a cui si aggiungono le informazioni ricevute via email dal personale amministrativo dei vari Comuni coinvolti nel panel.

Per il conteggio della carne si è tenuto conto sia di quella rossa (seguendo le indicazioni dell’OMS quindi considerando la carne di vitello tra quelle meno raccomandate e quindi contandola all’interno delle carni rosse), che di quella bianca (pollo, tacchino e coniglio) e degli insaccati conteggiati all’interno delle carni rosse. Vengono conteggiate anche le carni dei primi piatti.

One thought on “Test menu a punti

Comments are closed.