La mensa progettata dall'architetto Stefano Boeri
Mensa progettata dall’architetto Stefano Boeri

Il 24 novembre, i bambini delle mense scolastiche di Roma hanno mangiato pasta all’Amatriciana, Salsiccia di Amatrice con patate, pane e frutta. Un menu solidale con prodotti tipici delle zone terremotate, attraverso il quale sono stati devoluti 0,2 centesimi per ogni pasto a sostegno della refezione scolastica di Amatrice, distrutta dal sisma, che ha consentito di arrivare a raccogliere 26.000 euro.

La giornata del 24 novembre diventa anche un’occasione di solidarietà attiva‘ spiega la Sindaca Raggi – attraverso cui i più piccoli prendono coscienza della necessità e dell’importanza di aiutare altri bambini e ragazzi che si trovano in una situazione di difficoltà. La necessità di essere solidali non è solo delegata agli adulti, ma è un momento di condivisione con i loro coetanei da vivere in prima persona”.

Sarà proprio una mensa scolastica e cittadina con un villaggio del cibo ad Amatrice uno dei progetti che verrà realizzato grazie alla raccolta fondi «Un aiuto subito-Terremoto Centro Italia 6.0». Attraverso questa iniziativa, promossa dal Corriere della Sera, TgLa7, Tim, e Starteed, i fondi sono arrivati a superare i

1.210.000 di euro

Una somma importante che, oltre alla mensa scolastica di Amatrice, progettata dall’architetto Stefano Boeri, prevederà la  costruzione ad Arquata del Tronto di una nuova scuola.